Come scegliere un misuratore del consumo di energia elettrica

Hai appena ricevuto la tua ultima bolletta elettrica ed è un vero salasso. I bambini hanno lasciato le luci accese, dozzine di iGadget e aggeggi stanno risucchiando energia, la climatizzazione ti sta costando un braccio e una gamba, e potresti dover accendere una seconda ipoteca per coprire quel frigo per la birra nel garage.  Sempre più persone hanno a che fare con bollette elettriche in aumento, in parte perché la maggior parte delle case ha più elettrodomestici che mai, ma anche a causa dell’aumento dei costi energetici. Sfortunatamente, le cose non sono destinate a migliorare; in effetti, probabilmente pagheremo molto di più per l’energia nel prossimo futuro. Allora cosa può fare una famiglia? Il primo passo è vedere quali elettrodomestici (e quali membri della famiglia) sono responsabili del maggior consumo di energia. È qui che un monitor della potenza energetica domestica può aiutare.

Cos’è un monitor del consumo di elettricità?

I monitor del consumo di elettricità, o monitor di energia (a volte chiamati misuratori di potenza), sono piccoli dispositivi delle dimensioni di un telefono cellulare. Ti mostrano quanta energia viene utilizzata in casa, insieme a quanto ti costa. Grazie a queste informazioni, è possibile regolare il consumo domestico per risparmiare potenzialmente denaro ed energia.

Il consumo di elettricità viene visualizzato in chilowattora (kWh), che è la stessa unità indicata sulle bollette elettriche. Questo ti aiuta a tenere traccia del tuo consumo a fini di fatturazione. Vedrai l’effetto immediato sul monitor energetico di qualsiasi elettricità utilizzata all’interno della casa, sia che si tratti di accendere le luci della cucina o di lasciare la TV in modalità standby.

  • Contatore di energia con display digitale LCD, che a turno mostra consumo di elettricità, tensione, corrente e potenza.
  • Tensione AC220V / 50Hz, corrente 5A-80A, potenza 17000W, uscita impulsi 1000imp / kwh e con indicatore uscita impulsi.
  • Montaggio su guida DIN da 35 mm; Larghezza del palo di 17,5 mm; supporta il metodo di cablaggio Up-out e Down-in / Up-in e Down-out, facile da installare.
  • Adottare la microelettronica e la tecnologia di elaborazione digitale per misurare l'energia elettrica, precisa e affidabile.
  • Circuiti integrati su larga scala e tecnologia SMT di precisione, con buona resistenza alle interferenze elettromagnetiche e prestazioni stabili.

I contatori di energia misurano il consumo di energia e calcolano i costi di esercizio orari, trimestrali e annuali degli elettrodomestici. Alcuni stimano anche le emissioni di gas serra prodotte da diversi apparecchi. In genere sono facili da usare: basta collegare il tuo elettrodomestico al contatore e questo presenterà tutti i dati necessari su uno schermo LCD.

È quindi possibile identificare i gadget assetati di energia e elaborare uno schema di risparmio energetico efficace. La buona notizia è che la maggior parte dei modelli più economici farà il lavoro. Tuttavia, non devono essere confusi con i contatori elettrici tradizionali, i display domestici (IHD) o gli interruttori intelligenti, anche se sono abbastanza simili.

Come funziona un monitor energetico?

I monitor energetici sono costituiti da due parti principali: un sensore e un display. Il sensore si aggancia al cavo di alimentazione del contatore elettrico. Questo misura l’elettricità mentre passa attraverso il cavo, trasmettendola a un’unità di visualizzazione.

Il dispositivo visivo, o display, invece converte l’utilizzo in kWh nel costo dell’elettricità in euro. Vedrai quindi una chiara ripartizione di dove stai utilizzando l’energia in casa, in modo da poter apportare le modifiche necessarie per tagliare le bollette.

Alcuni monitor energetici rinunciano invece all’unità di visualizzazione visiva portatile a favore di una visualizzazione online. Funzionano con un sensore come descritto sopra, ma invece di guardare l’unità palmare, è possibile accedere a un account per visualizzare le informazioni da qualsiasi dispositivo online, compreso il cellulare.

Esistono anche monitor elettrici plug-in di base, con il sensore incorporato nel monitor stesso. Questi si collegano semplicemente alla presa a muro per misurare l’energia utilizzata dai singoli dispositivi, piuttosto che dall’intera casa.

Come funzionano i contatori elettrici?

I contatori dell’elettricità esistono da quando l’elettricità si è diffusa per la prima volta nelle case tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo. Sono stati modellati sui contatori del gas e vengono utilizzati per misurare e monitorare la quantità di elettricità utilizzata. In base alla lettura del tuo contatore, il tuo fornitore di energia ti fatturerà accuratamente il tuo utilizzo. Senza letture, il tuo fornitore utilizzerà stime basate sulle dimensioni della proprietà e sull’occupazione, il che può comportare un sovrapprezzo.

I contatori di elettricità funzionano misurando la tensione e la corrente istantanee per mostrare quanta energia è stata utilizzata. In sostanza, i contatori elettrici contano quanti chilowatt di elettricità consuma la tua casa o il tuo appartamento e questo viene utilizzato per calcolare la bolletta in base al costo unitario del tuo fornitore in chilowattora (kWh). I contatori ti consentono anche di monitorare la quantità di elettricità che stai utilizzando per determinare se i tuoi costi energetici sono equi o più economici di quanto sarebbero con un’altra tariffa elettrica o con un altro fornitore di energia.

Che tipo di contatori elettrici esistono?

Esistono due tipi generali di contatore elettrico:

Contatore elettrico standard

I contatori elettrici standard sono il tipo più comune di contatore elettrico per le case. I contatori elettrici standard visualizzano il consumo di elettricità in modo simile a un contachilometri mostra quanti km hai guidato con la tua auto. Tradizionalmente venivano visualizzati utilizzando una serie di quadranti girevoli, ma sui misuratori più recenti vengono visualizzati digitalmente. Più elettricità usi, più le manopole girano e più alto sarà il numero visualizzato.

Per effettuare una lettura è sufficiente leggere il numero da sinistra a destra. Se la tua lettura ha un numero rosso visualizzato, ignora sia il numero rosso che quelli che lo seguono. Il numero visualizzato è in kilowattora (kWh), che è fondamentalmente la quantità di energia che usi in un’ora. I contatori elettrici standard applicano la stessa tariffa per l’elettricità 24 ore su 24, 7 giorni su 7, rendendo la tua tariffa facile da leggere e capire.

Contatore elettrico intelligente

I contatori elettrici intelligenti sono i contatori elettrici più moderni sul mercato in questo momento. Rispetto ad altri tipi di contatori elettrici, i contatori intelligenti offrono maggiori informazioni sul consumo di energia. Visualizzano l’utilizzo dell’energia in tempo reale, nonché i dati storici sull’utilizzo che forniscono informazioni sul comportamento del consumo di energia.

Utilizzando questi dati, i contatori intelligenti ti aiutano a ottimizzare il consumo di energia per ridurre le bollette energetiche. Inoltre, i contatori intelligenti inviano i dati di utilizzo direttamente al tuo fornitore, garantendo una fatturazione più accurata poiché non è necessario inviare manualmente le letture dei contatori.

I contatori elettrici intelligenti utilizzano un display digitale per registrare le informazioni, sebbene la maggior parte dei fornitori che offrono contatori intelligenti ti dia la possibilità di leggere queste informazioni tramite un’app del telefono dove puoi controllare il tuo consumo di energia in tempo reale, non importa dove ti trovi.

Monitor di elettricità vs. contatori intelligenti

Un contatore intelligente monitora anche il consumo di elettricità con un’unità di visualizzazione visiva, quindi in che modo è diverso da un monitor elettrico? Sebbene possano essere utilizzati in modo simile, ci sono alcune differenze fondamentali.

I contatori intelligenti inviano i tuoi dati di utilizzo direttamente al fornitore di energia, ma i monitor energetici sono esclusivamente per tua informazione. Sono pensati per completare il contatore elettrico della tua casa, non per sostituirlo, e comunque forniscono dati solo sui consumi e assorbimenti complessivi.

  • Il modello più evoluto tra i misuratori di consumo. Tensione nominale 230V, 50Hz (o 60Hz) Spina e Presa CEI 23-16/VII (Italiane) Display LCD 50 x 42 mm2 Autoconsumo Alimentazione propria < 0,35 W Resistenza interna Circuito amperometrico 7,5 mΩ Pile Opzionali 2 x PR44 1,4 V Dimensioni 136 x 65 x 52 mm3 Peso 152 g
  • Strumento di precisione ad alta risoluzione in grado di misurare anche potenze di decimi di Watt. Tensione da 190 a 270 V Corrente massima 16 A Potenza massima (a 230 V) 3680 W
  • Tensione ±(0,5% + 1 digit) da 190 a 270 V Corrente ±(0,5% + 1 digit) da 0,002 a 19,99 A Fattore di potenza (Cos φ) ±(1% + 1 digit) da 0,00 a 1,00 Potenza ±(1% + 100 mW) da 0,400 a 3999 W Frequenza ±1 digit da 46 a 65 Hz Consumo ±(1% + 1 digit) da 0,001 a 9999 kWh CO2 equivalente ±(1% + 1 digit) da 0,001 a 9999 Kg Tempo di misurazione da 1 secondo a 9999 ore
  • Il PM600 è indispensabile sia per i privati che vogliono rilevare i consumi dei vari elettrodomestici, sia per i professionisti di impianti elettrici o di informatica che possono utilizzarlo per dimensionare linee elettriche o gruppi di continuità in base agli effettivi assorbimenti di potenza di personal computer, monitor, stampanti, od altri apparecchi
  • Si possono inserire nell'apparecchio due pile a bottone tipo PR44 da 1,4 V, non incluse, per garantire il funzionamento ininterrotto del suo orologio interno. NON utilizzare pile LR44 da 1,5 V in quanto hanno una durata molto inferiore rispetto alle PR44. Le misure effettuate restano memorizzate dopo interruzioni dell'energia elettrica o il disinserimento dell'apparecchio dalla presa elettrica
  • Misuratore professionale di consumo RCE PM600 (marchio italiano) con spina e presa bipasso
  • Dotato di un display LCD di grandi dimensioni (50 x 42 mm2), a più righe di dati e con grafici a barre.
  • Strumento di precisione ad alta risoluzione in grado di misurare anche potenze di decimi di Watt
  • Tempo di misurazione da 1 secondo a 9999 ore

I contatori intelligenti misurano accuratamente il consumo di gas ed elettricità, inviandoli al fornitore in modo da non dover fornire letture dei contatori. Sono in fase di implementazione in tutto il paese, con l’obiettivo di sostituire i tradizionali contatori di gas ed elettricità nella maggior parte delle famiglie.

I monitor energetici calcolano semplicemente l’utilizzo in modo che tu possa vedere dove stai consumando elettricità all’interno della casa. Suddividendoli in kWh e costi, è quindi possibile utilizzare queste informazioni per modificare le proprie abitudini o addirittura cambiare fornitore se il costo è troppo alto.

Contatori, display di casa o prese intelligenti?

I display di casa, o IHD, sono una versione semplificata del contatore di energia della tua casa. I modelli di base indicano se ti trovi in ​​un periodo di prezzo basso, medio o alto, in modo da poter calcolare il tempo più conveniente per utilizzare apparecchi che non devono funzionare tutto il giorno. Le unità avanzate possono indicare la quantità di energia utilizzata dalla tua casa in un dato momento e il costo approssimativo, la cronologia di utilizzo e persino gli aumenti dei prezzi previsti.

Questi sono basati su fattori come il tempo, ad es. i costi energetici aumentano nelle giornate fredde perché tutti usano una stufa. Funzionalità come questa richiedono una connessione Internet, motivo per cui alcuni IHD sono noti come “contatori intelligenti”.

Sebbene gli IHD siano un modo pratico per ottenere un’istantanea della tua casa, la maggior parte non può misurare i singoli dispositivi. Suggeriamo di utilizzarne uno in combinazione con contatori di energia o anche interruttori intelligenti, come la gamma WeMo di Belkin. Questi aggiungono semplici funzioni di automazione agli oggetti intorno alla tua casa, come lampade, televisori ed elettrodomestici da cucina, che puoi controllare con il tuo smartphone.

Alcuni interruttori includono funzionalità di monitoraggio dell’energia che si sincronizzano con un’app sul tuo smartphone. Questi in genere ti consentono di monitorare più dispositivi contemporaneamente, il che è molto più conveniente rispetto all’utilizzo di un misuratore di potenza dedicato per dispositivo. Tuttavia, le funzionalità e il feedback in queste app non sono così approfonditi.

Perché dovrei comprare un monitor energetico?

La semplice installazione di un monitor energetico non ti farà risparmiare automaticamente denaro. Tuttavia, è uno strumento utile che ti rende più consapevole di quanta energia stai utilizzando e quali elettrodomestici costano di più per il funzionamento. Modificando il tuo comportamento, puoi quindi tagliare le bollette di elettricità e gas.

Ad esempio, lasciare gli elettrodomestici in modalità standby potrebbe costarti più denaro di quanto pensi. Vedendo l’impatto finanziario di lasciare le luci accese, ti verrà ricordato in tempo reale di spegnerle quando esci dalla stanza. Puoi anche vedere se una vecchia lavatrice o lavastoviglie deve essere sostituita con un modello più efficiente dal punto di vista energetico.