Gli incidenti più comuni in laboratorio

Lavorare in laboratorio può essere un ottimo modo, per gli studenti, di acquisire una conoscenza approfondita degli argomenti scientifici e applicare i concetti mentre si lavora in modo cooperativo. Rimanere al sicuro in laboratorio significa sapere quali pericoli possono incontrare gli studenti e come evitarli. Ecco quindi alcuni degli incidenti più comuni e come prevenirli.

  1. Fuoco

È tutto divertimento fino a quando qualcuno ignora il becco Bunsen! Quando si hanno superfici calde, occorre rivedere le procedure per ridurre al minimo gli incendi. Assicuratevi che tutti i materiali infiammabili nel laboratorio siano adeguatamente sigillati e conservati, e di addestrare gli studenti a ispezionare i bruciatori per individuare eventuali perdite ed evitare esplosioni improvvise. Gli studenti potrebbero dimenticare di spegnere un bruciatore Bunsen durante un esperimento.

  1. Il calore brucia

Un operatore di laboratorio può toccare un paio di pinze calde senza la protezione adeguata. Maneggiare frettolosamente oggetti caldi senza gli strumenti adeguati può provocare gravi ustioni. Le ustioni da calore comprendono una delle più comuni lesioni in laboratorio, nonostante siano facili da evitare. Insegna agli studenti come usare correttamente pinze, bagni d’acqua e altre apparecchiature di raffreddamento e sottolinea l’importanza di non toccare mai le superfici calde con una mano nuda.

  1. Ustioni chimiche

Uno sversamento chimico involontario che si deposita sulle mani o che si spruzza negli occhi può significare un viaggio al pronto soccorso e persino danni permanenti o deturpazione. Guanti ed occhiali protettivi sono essenziali quando si maneggiano prodotti chimici. Istruisci gli studenti sull’importanza di trattare le sostanze chimiche con rispetto e cautela, e consiglia loro di misurare con attenzione e di usare solo contenitori approvati per il trasferimento di sostanze chimiche potenzialmente irritanti.

  1. Tagli e raschiature

Quando si usano strumenti affilati per la dissezione, gli studenti dovrebbero ricevere istruzioni su come gestire in modo sicuro le lame. Riscaldare il vetro può facilmente causarne l’espansione e la frantumazione, provocando la formazione di schegge volanti. Inoltre, quando si smaltiscono oggetti taglienti, come vetri rotti, aghi o lame per rasoi utilizzati per tagliare materiali da laboratorio, assicurati che gli studenti sappiano avvolgere accuratamente questi oggetti prima di gettarli nella spazzatura.

  1. Contaminazione

“Lavarsi le mani” può sembrare un consiglio di base, ma è importante che tutti gli studenti in laboratorio seguano accurate procedure di lavaggio delle mani. Prima e dopo l’interazione con sostanze estranee, gli studenti devono lavarsi accuratamente le mani e anche proteggere i loro vestiti e la pelle con grembiuli da laboratorio, guanti e/o occhiali secondo necessità. Lasciare il laboratorio con batteri, tessuti biologici o altre sostanze potenzialmente dannose sulla pelle o sui vestiti può causare la contaminazione di banchi o tavoli da pranzo, causando malattie e altre complicazioni.

  1. Inalazione

L’inalazione accidentale di certi gas in uno spazio poco ventilato può causare mal di testa, nausea e persino svenimento. La vaporizzazione di alcune sostanze chimiche – come il cloro gassoso o la formaldeide – può causare gravi problemi respiratori e persino la morte. Assicurati perciò di insegnare agli studenti le procedure corrette per l’apertura di finestre, l’uso di ventilatori e l’utilizzo di apparecchiature per misurare la quantità di gas emesso in una stanza per garantire la sicurezza. L’inalazione è uno dei pericoli insidiosi del laboratorio in questo elenco, in quanto alcune sostanze chimiche non hanno alcun odore e possono non essere rilevate se non quando è troppo tardi.

  1. Fuoriuscite e sversamenti

Versare liquidi e far cadere bicchieri di vetro è in genere il risultato del non seguire le procedure e dell’andare di fretta. Sottolinea l’importanza di spostarsi attentamente attraverso ogni punto del laboratorio per evitare movimenti affrettati. Fai sapere agli studenti quali sono i potenziali pericoli che possono derivare dal versamento di prodotti chimici e dalla rottura del vetro in laboratorio, e insegna chiare politiche di pulizia nel caso in cui si verifichi una fuoriuscita o una rottura. Questi incidenti possono rivelarsi ancora più pericolosi se i liquidi sono infiammabili o caustici, con conseguenti lesioni secondarie dovute a ustioni o avvelenamenti.