Come scegliere un multimetro o tester

I multimetri sono stati progettati per fornire misurazioni accurate di corrente, tensione e resistenza per aiutare a determinare cosa sta producendo il tuo dispositivo elettrico. Oltre a ciò, possono essere utilizzati anche per test di transistor, continuità e diodi su articoli domestici e automobilistici. Alcune delle cose su cui un multimetro può essere utilizzato includono prese elettriche in casa, circuiti di auto, fusibili, batterie, cavi e sistemi di ricarica. Possono anche essere utilizzati per costruire e riparare tutti i tipi di circuiti. In questo articolo vedremo come scegliere un buon multimetro per il fai-da-te e/o per il laboratorio.

Un multimetro – noto anche come voltmetro, tester o multi tester – è uno strumento di misura elettronico utilizzato per misurare diversi valori elettrici. Un tipico multimetro può essere utilizzato per misurare tensione, corrente e resistenza. Alcuni dei migliori multimetri possono fare di più. Prima di acquistare un multimetro (ne puoi trovare vari ottimi modelli qui), è necessario comprendere i tipi di base, le loro caratteristiche e gli usi comuni.

I multimetri sono disponibili nel tipo palmare più piccolo o nella versione da banco più grande. Sebbene quest’ultimo sia uno strumento più preciso, i modelli palmari sono più pratici ed economici. Quella che segue è una guida che offre una panoramica di base dei tipi di multimetri disponibili e come selezionare un multimetro che meglio si adatta alle proprie esigenze.

Un esempio di multimetro da banco di alta classe.

Tipi di multimetro e come utilizzerai lo strumento?

I multimetri si dividono in due categorie fondamentali, digitali e analogici. Sebbene entrambi i tipi di multimetri funzionino come ottimi strumenti, il tipo di multimetro più adatto dipenderà da ciò per cui prevedi di utilizzarlo. Un misuratore digitale, ad esempio, è il miglior multimetro per i tecnici, che hanno di solito bisogno di funzionalità così avanzate per svolgere il proprio lavoro con accuratezza e precisione.

Cerca i migliori multimetri digitali qui

Sapere per cosa intendi utilizzare il multimetro è la prima considerazione quando scegli il multimetro migliore per te. Ciò rende più facile restringere il processo di selezione. Se lo acquisti per uso personale in casa, sarà sufficiente un multimetro con le sole funzioni di base. D’altra parte, molto probabilmente vorrai un modello più sofisticato se sei un professionista o un imprenditore.

I tecnici elettrici di solito optano per il multimetro digitale (DMM) per misurare corrente, tensione e resistenza. I misuratori digitali sono più precisi e affidabili dei loro predecessori analogici. Hanno anche un’ampia varietà di funzionalità aggiuntive. Ad esempio, un misuratore digitale può testare la tensione e la resistenza allo stesso tempo. La maggior parte dei multimetri digitali è in grado di testare la temperatura mentre alcuni possono persino misurare i livelli di potenza.

Multimetri digitali

Un misuratore digitale ha quattro componenti fisiche. La prima è lo schermo. Diversamente dalla scala dell’ago del multimetro analogico, che può fluttuare ed è difficile da leggere, lo schermo LCD del multimetro digitale mostra i risultati in modo accurato. Con i risultati visualizzati in formato decimale, il multimetro digitale rimuove qualsiasi supposizione sui risultati.

Un multimetro digitale in grado di operare anche da oscilloscopio. Puoi trovare in vendita vari modelli con un ottimo rapporto qualità/prezzo qui.

La seconda è data dai pulsanti funzione, che vengono utilizzati per selezionare diverse opzioni e funzioni per azionare il multimetro. La terza è i data dai jack di ingresso I puntali, che sono fili isolati, vengono inseriti nei jack. I fili conducono l’elettricità dall’oggetto in prova al misuratore. Il rosso è positivo mentre il nero è negativo. La quarta è la manopola rotante / interruttore rotante, che consente di scegliere l’unità di misura, in ohm (resistenza), amp (corrente) o volt (tensione).

I multimetri digitali di fascia alta hanno una funzione di auto-range. Con questa funzione, lo strumento rileva automaticamente il livello di misurazione (ohm, ad esempio) e seleziona la gamma richiesta per te. La risoluzione per un multimetro determina il suo livello di sensibilità. Conoscere la risoluzione del misuratore è importante in quanto consente all’utente di determinare la minima variazione che il misuratore può rilevare nel segnale elettrico. Ciò può aiutare a ottenere una lettura accurata e precisa.

Alcuni dei multimetri sviluppati più di recente sono dotati di una serie di altre funzioni avanzate incluse ma non limitate a letture Bluetooth, letture di temperatura, compatibilità con smartphone per un secondo schermo, un display grafico di alta qualità e funzionalità estese. Queste funzionalità premium sono fantastiche per garantire informazioni accurate e anche per promuovere la sicurezza per ottenere letture che potrebbero essere in luoghi alti o difficili da raggiungere.

I multimetri digitali cosiddetti “a pinza” sono dotati della specialità di misurare il flusso di elettricità, cioè la corrente. Lo fanno per mezzo della pinza che misura gli ampere di corrente mentre le sonde calcolano i volt (o millivolt) di tensione. I multimetri a pinza sono inoltre dotati di un’ampia varietà di impostazioni. Sebbene i multimetro normali e quelli a pinza abbiano funzioni primarie separate, possono anche condividere alcune altre capacità di misurazione.

Un multimetro a pinza accanto a uno di tipo tradizionale.

I multimetri digitali sono il tipo di strumento più comune sul mercato oggigiorno. Sono quasi sempre alimentati a batteria, per cui i loro schermi sono ben illuminati e facili da leggere. Sono noti per essere più precisi degli analogici, tuttavia, non sono il miglior tipo di multimetro per misurazioni che cambiano continuamente in ogni momento. Questo perché c’è un leggero ritardo nelle letture, poiché i multimetri digitali devono inizialmente prendere i dati come dati analogici e poi convertirli.

Multimetri analogici

Sebbene i multimetri digitali ora dominano il mercato, i misuratori analogici sono ancora in circolazione perché si dimostrano un’ottima alternativa meno costosa al multimetro digitale. Una caratteristica dei misuratori analogici è che non sono fragili come le loro controparti digitali. I componenti LED possono rompersi facilmente e possono essere estremamente sensibili una volta che il danno è stato fatto. In questo caso, i misuratori analogici sono più resistenti e duraturi.

Inoltre, mostrano risultati più rapidamente rispetto alle loro controparti digitali. Ciò rende vantaggioso per i tecnici registrare rapidamente le letture e portare a termine il lavoro. Questo perché spesso devono controllare la continuità di più fili in un dato momento. Lo stesso vale per il controllo della tensione transitoria. La lettura dell’ago analogico rende più facile vedere le tendenze nella corrente. Poiché la corrente può fluttuare improvvisamente, i multimetri analogici sono migliori nel mostrare con precisione i movimenti improvvisi della corrente e quindi potenziali problemi con il flusso di elettricità.

Un classico multimetro analogico economico.

D’altra parte, un multimetro analogico funziona utilizzando un ago e una bobina. Ciò li rende sensibili agli urti e alle vibrazioni. Pertanto, questo può causare danni a lungo termine. Infine, i display analogici sono più difficili da leggere perché mostrano scale diverse con valori diversi sul frontale. Se non hai familiarità con come leggere questi valori, avrai difficoltà a utilizzare un misuratore analogico. Inoltre, un misuratore analogico non mostra i decimali, il che rende difficile avere letture sotto lo zero o ottenere valori precisi.

I multimetri analogici sono anche più difficili da leggere poiché danno le loro letture tramite un ago sul display. Quando si acquista un multimetro analogico, è importante assicurarsi che il dispositivo abbia un’elevata sensibilità, perché altrimenti potrebbe fornire all’utente risultati imprecisi. Tuttavia, alcuni degli altri vantaggi di un multimetro analogico includono il fatto che non richiedono una batteria per l’uso e l’ago attivo può mostrare incongruenze nelle letture in tempo reale.

Scegli le caratteristiche che più ti interessano

Una volta deciso il tipo di multimetro più adatto alle tue esigenze, devi decidere quali caratteristiche di un multimetro dovresti cercare. Tali caratteristiche includono funzionalità, qualità, precisione e calibrazione. Diversi modelli di multimetri digitali hanno funzioni e specifiche diverse. Prenditi del tempo per valutare le tue opzioni e decidere quali funzioni di misurazione sono più importanti per te.

Funzioni di misurazione

Più funzioni di misurazione ha il multimetro, più è costoso. Ottenere un multimetro di questo tipo può essere costoso, ma la sua versatilità lo rende un buon investimento. Dovresti anche considerare se desideri un multimetro in grado di leggere misurazioni oltre i volt, gli ampere e gli ohm. Ulteriori misurazioni di cui potresti aver bisogno includono la misurazione della capacità, della temperatura, il test dei diodi e il conteggio della frequenza. Altre misurazioni comuni includono transistor e frequenza.

Funzionalità tipiche di un multimetro digitale.

Qualità

Per determinare la qualità di un multimetro, considera quanto sia resistente, preciso e duraturo. Se stai cercando multimetri di qualità, trova quelli con sonde che sono isolate con un materiale più sicuro come il silicone. I multimetri di bassa qualità sono invece solitamente realizzati in materiale PVC. Il corpo del multimetro dovrebbe essere robusto e solido mentre il quadrante dovrebbe essere facile da girare.

Sicurezza

Quando si cerca di acquistare un multimetro di qualsiasi tipo, è bene assicurarsi di controllare le classificazioni di sicurezza per ciascun modello. Questo è particolarmente importante se lavorerai con circuiti sopra i 30V. Le valutazioni di sicurezza considerano la tensione dell’apparecchiatura che verrà testata. Valuta anche la resilienza dell’unità ai picchi transitori sulle linee. Assicurati che il multimetro che stai per comprare sia certificato per essere sicuro per l’uso.

Oltre alla valutazione di sicurezza, dovresti anche valutare se il multimetro è fisicamente sicuro da usare. Per determinarlo, dai un’occhiata al design del multimetro. Un multimetro ben protetto avrà caratteristiche come lo scudo anti-esplosione interno. Anche gli spinotti a banana sulle sonde saranno protetti per la garantire massima protezione. Quindi, cerca le caratteristiche flange sulle sonde che impediscano alle dita di scivolare oltre l’isolamento della sonda.

Precisione

La precisione non sarebbe un problema critico se stai semplicemente controllando se un circuito funziona o meno. Tuttavia, se hai bisogno di maggiore precisione dal tuo misuratore per letture e misurazioni accurate, allora vorrai spendere un po’ di più per un misuratore di qualità migliore. Ricorda che la risoluzione è correlata alla precisione. La sensibilità del misuratore alle correnti che lo attraversano determinerà la sua precisione nelle letture. Dovrai considerare entrambi quando lo scegli.

La precisione di un multimetro da banco confrontata con quella di un multimetro portatile.

Calibrazione

Se stai cercando uno strumento di alta precisione, fai il passo successivo e assicurati che lo strumento sia calibrabile. Come accennato prima, tutti i multimetri devono essere calibrati alla fine per mantenere la loro usabilità. Se il tuo non è calibrabile, dovrai acquistarne uno nuovo una volta che il tuo multimetro attuale è rovinato o danneggiato. Pertanto, fai bene le tue valutazioni.

Qual è il miglior multimetro per la tua fascia di prezzo?

Tuttavia, se prevedi di utilizzare il multimetro in modo estensivo, anche se è per uso personale, è meglio acquistare un multimetro di buona qualità. Se stai usando il multimetro per scopi personali, il multimetro meno costoso sarà sufficiente per soddisfare le tue esigenze. Sappi però che ottieni quasi sempre quello per cui paghi. Un apparecchio più economico avrà quindi i suoi limiti.

Il prezzo è solitamente un’indicazione di qualità, pertanto può essere una comoda “scorciatoia” nel tuo processo di selezione. Di conseguenza, se stai cercando di utilizzare il multimetro in modo professionale a lungo termine, non dovresti barattare la qualità per il prezzo. Un multimetro con un prezzo compreso tra 200 e 300 euro è un buon investimento per un multimetro professionale.

Inoltre, tieni presente che i multimetri necessitano di calibrazione su base regolare per mantenere la precisione e prevenire errori nelle letture. I costi di calibrazione possono variare tra 50 e 100 euro per un multimetro portatile. Se hai un budget limitato, puoi optare per un multimetro più economico che non richiede calibrazione. Tuttavia, ciò significherebbe che risulta essere necessaria la sostituzione una volta che il multimetro è danneggiato o non è più preciso.

Esistono diversi marchi affidabili che producono i migliori multimetri. Fluke, un marchio leader negli strumenti di test elettronici, ha la reputazione di essere uno dei migliori. Dal 1977 Fluke è leader nelle apparecchiature elettriche per la risoluzione dei problemi. Ciò include tester per cavi e apparecchiature di calibrazione. Sono particolarmente noti per la loro linea di multimetri digitali portatili.

Vari multimetri Fluke a confronto. Scopri qui quanto costano.

Altre marche importanti di multimetri digitali portatili di qualità includono Brymen e Lutron. Infine, Hioki e Kyoritsu hanno multimetri a prezzi convenienti, il che è buono per chi ha problemi di budget. Se stai cercando un multimetro da banco, Agilent è uno standard del settore in questo campo. I multimetri sono disponibili su un numero qualsiasi di siti web. Per uso personale, puoi controllare Amazon, che ha un’ampia selezione di strumenti (clicca qui per vederla) tra cui scegliere che soddisfano le tue esigenze.