Come scegliere il miglior kit di stampante 3D

Le stampanti 3D sono macchine utilizzate per convertire i progetti 3D che una persona può fare con l’aiuto del computer in un oggetto reale. Per raggiungere questo obiettivo, usano la plastica liquida (o altri materiali) anziché l’inchiostro a cui siamo abituati, che dopo l’impressione si solidifica e riproduce l’oggetto. Di solito sono grandi macchine che possono costare circa cinquemila dollari, ma i progressi tecnologici le stanno rendendo facilmente accessibili al grande pubblico. Ecco come scegliere una stampante 3D già pronta economica oppure un kit fai-da-te (normale o che usa Arduino) per risparmiare.

Esistono vari modi per realizzare un oggetto 3D, ma il più comune è quello di disgiungere il modello 3D in vari strati molto sottili che vengono stampati uno sopra l’altro. Per semplificare la comprensione, esaminiamo uno dei processi più utilizzati, la stereolitografia: la stampante produce uno strato sottile di resina e “disegna” una sottile sezione diritta del prodotto con un raggio laser. Quel laser solidifica il disegno che ha disegnato e lo attacca allo strato successivo di resina, quindi il processo viene ripetuto strato per strato. Alla fine di tutta quella resina esce l’oggetto 3D progettato.

Questo non è l’unico metodo e possono essere utilizzati materiali diversi, come polvere o metalli, o anche materiale plastico liquido che si solidifica all’uscita dalla stampante, ma il concetto degli strati è implementato costantemente. Gli oggetti di stampa 3D sono comunemente misurati in centimetri, ma alcune stampanti possono raggiungere diversi metri. È anche un processo lento che ha bisogno di pazienza: per un oggetto da 100 grammi, qualcosa che costruisce oggetti complessi può richiedere diverse ore. Infine, i materiali che si usano nella stampante 3D non sono economici.

Alcuni oggetti artistici realizzati con una stampante 3D.

Se mi chiedi quale tipo di stampante 3D sia eccezionale, io rispondo costantemente con un’altra domanda: cosa desideri stampare? Si potrebbe dire che non esiste un tipo di stampante più eccezionale di un altro. Tutta le stampanti 3D hanno i loro vantaggi e svantaggi. Le diverse tecnologie sono complementari e ognuna presenta qualcosa di diverso. Per questo motivo, ho deciso di fare un elenco in cui sono classificati i diversi tipi di stampanti: Estrusione (modellazione a deposizione fusa); Resina (fotopolimerizzazione); Polvere (polvere); Altri. Noi ci concentreremo sui modelli a estrusione.

Vi sono innumerevoli cose che si possono fare con una stampante 3D: prototipi rapidi di prodotti industriali; protesi mediche; creare i propri ornamenti e poi dipingerli; creare figure del proprio personaggio preferito; un processo di produzione molto veloce. Il tutto con poca abilità richiesta per fare l’oggetto, se parti da progetti già esistenti. Se stai pianificando di realizzare oggetti 3D per la tua casa, scuola o università, leggi questo articolo per scegliere il kit della tua stampante 3D Arduino.

Una famosa stampante 3D pronta all’uso del costo di circa 1000 euro. Ne trovi varie qui.

Quali sono i criteri di scelta da considerare

Prima di scegliere la stampante 3D corretta per le proprie esigenze (ne puoi trovare una vasta scelta a buoni prezzi online, ad esempio qui), è necessario rispondere ad alcune domande, che aiutano a capire meglio di cosa si ha davvero bisogno:

Qual è il tuo badget?

Le stampanti 3D vanno da duecento euro a decine di migliaia di euro. Ci sono molti ottimi modelli nella gamma da 400 a 1.000 euro, ma dovrai scendere a compromessi.

Quali sono le dimensioni delle stampe che devi realizzare?

A seconda di ciò che è necessario stampare, dipendono le dimensioni del letto di destinazione e la capacità di stampa. Una dimensione minima è 6 x 6 x 6 pollici, mentre 8 pollici (pari a 200 mm quadrati) rappresentano una dimensione popolare.

Quanta esperienza hai?

Sarà questa la tua prima stampante? Hai mai usato stampanti 3D prima? Hai costruito una stampante? Hai altre competenze elettroniche o meccaniche che aiuteranno la tua curva di apprendimento? Hai accesso a un aiuto pratico? Se questa è la tua prima stampante o non hai il tempo o la pazienza di apprendere molte “cose” di livello profondo, potresti voler scegliere qualcosa di più simile ad un apparecchio.

Una bella stampante 3D economica in vendita qui.

Di quali materiali hai bisogno per stampare?

Per lo più le persone, almeno inizialmente, stampano usando una plastica a base vegetale chiamata PLA. Questo è il materiale di riferimento generico. Ma non finisce qui, perché potresti aver bisogno di flessibilità, più tenacità (ABS, PETG, Nylon) o persino bagliore nel buio o filamenti di metallo che sono abrasivi per il tuo ugello. A seconda del materiale dipendono alcune funzionalità di cui potresti aver bisogno, come un letto riscaldato, parti resistenti al calore e la temperatura che si può raggiungere in sicurezza.

Qual è lo scopo previsto di queste stampe?

Potresti non sapere di quale filamento / materiale hai bisogno, ma potresti avere un obiettivo in mente per le stampe. Ad esempio, se si desidera stampare oggetti di scena e armature o parti per la tua elettronica, se deve essere sicuro per gli alimenti o particolarmente resistente. Alcune stampanti sono ottime per stampe grandi e veloci ma non sono così buone con i dettagli.

Quanto è importante il servizio clienti in tempo reale?

Molte delle stampanti che le persone acquistano e apprezzano sono apparati di piccole dimensioni senza marchio e quindi il supporto può essere sporadico, nel migliore dei casi. Se non hai solo bisogno del supporto via email ma desideri quello in tempo reale o in loco, ciò restringe il mercato.

Hai bisogno di una garanzia estesa?

Molte stampanti hanno una garanzia pari a zero o molto ridotta. La mia Wombot XL è arrivata rotta e ho dovuto procurarmi delle parti e ripararla da solo. La mia esperienza con Printbot è stata l’opposto, mi hanno inviato in modo proattivo parti di ricambio mesi dopo l’acquisto, ben al di fuori di qualsiasi periodo di garanzia, e senza che nemmeno lo chiedessi, nella speranza che potessero migliorare le mie stampe.

Una delle stampanti 3D in kit con un ottimo rapporto qualità/prezzo che puoi trovare qui.

Hai requisiti software, di compatibilità o accessibilità specifici?

Usi un sistema operativo Windows / Mac / Linux? A seconda del sistema operativo, dipenderà il software disponibile. Se hai vincoli fisici, potresti non essere in grado di sporgerti su un piano di stampa a caldo per raggiungere il sensore dell’asse z, e così via.

Chi utilizzerà questa stampante?

Tu? I bambini? I nonni? I progettisti? Degli ingegneri? La biblioteca pubblica? I miei consigli per una stampante che verrà utilizzata in uno spazio di produzione sarebbero molto diversi da una classe piena di bambini di dieci anni. Vi è un uso controllato e senza supervisione, ambienti polverosi o puliti, aspetti di rischio / salute / lesioni, affidabilità da considerare.

I principali kit di stampante 3D per Arduino

Ecco i pricipali modelli di stampanti 3D Arduino presenti sul mercato fra cui scegliere:

Stampante 3D EWaste

Se vuoi realizzare il progetto di stampante 3D Arduino più semplice e stai cercando di non spendere troppi soldi per i materiali da costruzione, EWaste è probabilmente la scelta migliore. Questo progetto di stampante 3D ha un nome appropriato poiché può essere realizzato con parti che altrimenti verrebbero sprecate. Ovviamente, non puoi aspettarti di ottenere prestazioni eccezionali da questa semplice stampante 3D Arduino, ma ciò che offre è prezioso a modo suo.

La stampante 3D EWaste.

Prima di tutto, questa stampante 3D ti offre un’opzione economica su cui puoi esercitare le tue abilità fai-da-te prima di passare a un progetto più grande. A parte le sue piccole dimensioni, questa stampante 3D è in realtà sorprendentemente capace, quindi se non stai cercando di fare qualcosa di più grande del piano di stampa, EWaste potrebbe essere perfetta per te. Alla fine, comunque, ottieni sempre ciò per cui paghi e dovresti essere in grado di costruire da solo questa stampante 3D.

Stampante 3D Ultimaker Original

Se non ti piace il pensiero di dover cercare in giro pezzi e vorresti che tutto venisse fuori dalla scatola, non ci sono molte opzioni che possono sperare di uguagliare Ultimaker Original+. Ultimaker è noto essere uno dei costruttori di stampanti 3D più esperti, quindi l’affidabilità è garantita. Molti progetti di stampanti 3D fai-da-te possono avere una qualità costruttiva discutibile, tuttavia non dovresti avere problemi con Ultimaker Original+, fintanto che segui attentamente le istruzioni con essa fornite.

La stampante 3D Ultimaker.

Una delle cose migliori di questa stampante 3D è che è progettata per essere modulare e aggiornabile, in modo da poter tenere il passo con i nuovi progressi della tecnologia della stampante 3D Arduino. Se sei stanco di aspettare tutto il giorno che la tua stampante 3D fai-da-te completi un progetto, sarai felice di sapere che questo modello ha una velocità massima di corsa della testina di stampa di 300 mm/s. Il livello di dettaglio che può essere raggiunto da questa stampante 3D è pressoché ineguagliato da altri piani di stampanti 3D di provenienza utente grazie alle tolleranze di costruzione più stringenti.

Stampante 3D Materia 101

La stampante Materia 101 è un’altra eccellente opzione se stai cercando di evitare l’approvvigionamento delle tue parti e desideri semplicemente acquistare un kit. Questo progetto è stato realizzato dagli stessi creatori di Arduino, poiché hanno senza dubbio visto l’immensa popolarità delle stampanti 3D alimentate dai loro chip in tutto il mondo. Questa stampante 3D è disponibile sia pre-costruita che in un kit da te assemblato. Ci concentreremo sulla versione del kit poiché c’è qualcosa di più da dire.

La stampante 3D Materia 101.

Mettere insieme questa stampante 3D è piuttosto semplice grazie alle istruzioni chiare e dettagliate. Naturalmente, raccomandiamo comunque un po’ di esperienza fai-da-te con i dispositivi Arduino in primo luogo. Poiché questo dispositivo è open source, scoprirai che l’intera comunità può migliorarlo e creare piani dettagliati, quindi vorrai essere attivo online per ottenere il massimo da esso. Sebbene Materia 101 possa essere relativamente costosa per le sue dimensioni e capacità costruttive, presenta una qualità costruttiva molto migliore rispetto ad altre macchine.

Stampante 3D Tinkernut Labs

Se vuoi testare le tue capacità fai-da-te con un progetto più complesso che richiede un bel po’ di lavoro, allora questa stampante 3D di Tinkernut Labs potrebbe essere ciò che stai cercando. Quando scegli questo progetto, hai un po’ di margine di manovra nella scelta dei materiali che usi per crearlo. Puoi usare qualsiasi cosa come estrusore su questa stampante 3D, ma una testina di stampa 3D dovrebbe essere, alla fine, l’opzione più economica, così come la più semplice per i principianti.

La stampante 3D Tinkernut Labs.

Sebbene questa stampante possa perdere un po’ di affidabilità, dipende tutto da come decidi di costruirla. Se desideri la stampante 3D più efficace possibile, questo progetto potrebbe non essere l’opzione migliore per te. Scoprirai che la stampante 3D Tinkernut Labs è più una prova delle tue abilità quando si tratta di utilizzare Arduino. Per quelli di voi che desiderano migliorare le proprie abilità fai-da-te e ottenere una stampante 3D fuori dal comune, questa è di gran lunga la scelta migliore.

Stampante 3D CNC Machine Hybrid

Se vuoi qualcosa di più di una semplice stampante 3D fai-da-te, puoi anche realizzare un dispositivo Arduino che funzioni anche come macchina CNC quando necessario. Tieni presente che questo non sarà un progetto economico e potrebbe finire per costare quanto una stampante 3D già realizzata. Ovviamente, il vantaggio principale che si ottiene con questa macchina è la versatilità superiore, in quanto sarai in grado di usarla come un mulino a controllo numerico o una stampante 3D ogni volta che vuoi.

La stampante 3D CNC Machine Hybrid.

Dato che c’è un elemento fai-da-te così significativo in questa build, scoprirai che gran parte della qualità, così come le capacità della macchina, dipenderà dal lavoro che ci metti dentro. Se non hai esperienza quando si tratta di progetti fai-da-te con Arduino, probabilmente vorrai fare pratica prima di affrontare un progetto come questo. Naturalmente, uno dei principali vantaggi di piani come questi è che puoi anche usare tutte le parti che hai in giro, il che ti farà risparmiare un po’ di denaro.