Come realizzare un proiettore di ologrammi 3D

È sempre eccitante pensare alla prossima grande novità dietro l’angolo, che può trasformare il modo in cui viviamo, e soprattutto il modo in cui comunichiamo e realizziamo presentazioni oppure interagiamo con gli altri a distanza. Sebbene quella che sembra la prima tecnologia video dell’ologramma 3D sia stata utilizzata in passato in spettacoli di alto profilo, mi aspetto personalmente che gli ologrammi 3D – e quindi i proiettori di ologrammi 3D – diventino sempre più ampiamente disponibili al grande pubblico. Nel frattempo, in questo articolo vedremo come realizzare un proiettore di ologrammi 3D da soli.

Anche se siamo ancora lontani dagli ologrammi 3D più grandi, una cosa che è quasi simile a un video ologramma – e molto popolare in questo momento sul web – la piramide per visualizzare ologrammi 3D con uno smartphone. Consiste in un video riprodotto su uno schermo piatto di uno smartphone o di un tablet, con la piramide rovesciata posta in cima e che riflette l’animazione, che mostra il video su ciascuno dei lati della piramide, in modo da ricomporsi per riflessione in un’immagine 3D.

Puoi ottenere effetti dall’aspetto piuttosto interessante, come puoi vedere nella figura qui sotto. Per trasformare il tuo smartphone in un proiettore 3D, avrai bisogno soltanto del tuo smartphone e di alcuni semplici materiali di base che hai in casa o di facile reperibilità, da utilizzare nel modo che fra poco illustreremo. Il risultato sarà il riuscire a proiettare un’immagine quasi spettrale in 3D che fluttua sul display del telefono, grazie a un video olografico a quattro vie specializzato.

Un ologramma 3D realizzato con l’aiuto di uno smartphone (sotto la piramide).

Come trasformare lo smartphone in un proiettore 3D

Per realizzare il proiettore 3D con lo smartphone, avrai bisogno di:

  • Carta millimetrata
  • Una custodia per CD
  • Una penna
  • Un paio di forbici
  • Supercolla
  • Un coltello artigianale o un tagliavetro
  • Il tuo smartphone

Come disegnare la sagoma di un lato della piramide da realizzare.

Ecco come realizzare il proiettore:

  • Disegna una forma trapezoidale di base sulla carta millimetrata usando le dimensioni 1 cm x 3,5 cm x 6 cm. Dopodiché ritaglia questo modello di riferimento.
  • Ricava i pezzi di plastica dalla custodia del CD e traccia con attenzione un segno attorno al modello di carta per tagliare la forma nella plastica trasparente. Ripeti quattro volte.
  • Unisci le quattro forme insieme, con i lati più lunghi rivolti verso la parte superiore della struttura.
  • Posiziona la forma su un video riprodotto sul tuo smartphone per creare un ologramma 3D speculare.
  • Seleziona il video specifico per l’olografo che desideri proiettare: ne trovi diversi online.

Il video che viene visualizzato sullo smartphone.

Gli ologrammi devono ancora compiere il salto completo dalla fantascienza all’utilizzo tradizionale da parte dei consumatori. Il Fire Phone di Amazon è stato pubblicizzato come il primo smartphone con funzionalità completamente olografiche, grazie a quattro telecamere specializzate a bassissima potenza e quattro LED a infrarossi all’interno del display. L’effetto risultante è di creare l’impressione che l’immagine che stai guardando si sposta mentre muovi la testa, piuttosto che un’immagine proiettata.

In futuro gli smartphone potrebbero avere funzionalità olografiche come il Fire Phone di Amazon.

Come fare un proiettore 3D con un tablet o un monitor

A questo punto hai capito che la parte “difficile” di un proiettore di ologrammi 3D è realizzare il video che permette poi di riprodurre l’ologramma con l’apparato appena descritto, che in linea di principio può essere realizzato in scala un po’ più grande per l’uso su un tablet anziché su uno smartphone. Ma come si fa a realizzare un video finale contenente 4 immagini video fra loro perpendicolari e sincronizzate?

In realtà, la cosa è più semplice di quanto si pensi, se si usa PowerPoint o un editor video. Si può facilmente fare  un video per ologramma con il tuo viso che parla (in pratica, un “ologramma selfie”). Puoi farlo con tutti i tipi di video, compresi quelli che puoi scaricare da YouTube: in tal caso, non avrai nemmeno bisogno di registrare il video con una telecamera o di una webcam. Insomma, la cosa ti apre orizzonti infiniti.

Ciò di cui hai bisogno per realizzare un ologramma 3D.

Innanzitutto, avrai bisogno di uno schermo, che puoi appoggiare sul tuo tavolo. Questo può essere uno smartphone, un tablet o uno schermo di computer (che è quello che consigliamo), o alcune persone hanno persino capovolto la TV sul retro per ottenere delle proiezioni piuttosto gigantesche. Certo, più grande è lo schermo, maggiore è l’effetto, quindi consiglierei di andare sul più grande che puoi.

Successivamente, avrai bisogno di una piramide trasparente. Ci sono tonnellate di tutorial su YouTube su come realizzare questa da soli, super economica, con una custodia per CD e un po’ di colla, come appena visto. O, se sei pigro come me, puoi comprarla su Amazon, come ad esempio i modelli che trovi qui. Assicurati solo di averlo (o renderlo) nella dimensione adatta allo schermo che utilizzerai. Questa piramide verrà posta nella parte superiore dello schermo come nel caso dello smartphone.

Una piramide olografica 3D in vendita sul web. Ne trovi varie qui.

Infine, avrai bisogno di un video da proiettare. Puoi trovarne molti già realizzati su YouTube, come quelli che ho mostrato nelle immagini. Praticamente tutti questi video hanno quattro pannelli, che puoi vedere da tutti e quattro i lati della piramide. Questi sono ottimi per iniziare con questo trucco e stupire il tuo pubblico immediatamente. Per rendere più piccante la proiezione aggiungendo il tuo viso, tuttavia, ecco come farlo con un po’ di lavoro di editing con Power Point o un software video.

Indossa un dolcevita scuro (preferibilmente nero). Potresti anche cavartela con una camicia scura e una sciarpa scura. La cosa più importante è che il collo sia scuro, in modo da non vederlo. Avrai poi bisogno di uno sfondo scuro (preferibilmente nero) per le riprese di te mentre parli. Puoi appendere un lenzuolo dietro di te o puoi persino sederti su di esso, se non hai voglia di appenderlo.

Uno dei vari proiettori olografici 3D già disponibili sul mercato. Ne puoi trovare alcuni modelli per uso pubblicitario ad es. qui.

Per l’illuminazione, devi ottenere una fonte di luce che punta verso il tuo viso o lontano dal tuo viso per un aspetto più naturale (si rifletterà sul tuo viso più dolcemente). Gioca con la luce fino a quando non ti piace. Sicuramente non vorrai avere una faccia spaventosa illuminata da una torcia, a meno che ovviamente non sia Halloween, quando in realtà ciò potrebbe essere molto appropriato.

Come realizzare un video per un proiettore di ologrammi 3D

A questo punto vai avanti e inizia le riprese. Puoi usare solo il tuo telefono per filmare, quindi non hai davvero bisogno di attrezzature fantasiose. Una volta terminate le riprese, inserisci il video in PowerPoint (o un editor video) e dovresti avere un immagine tua su uno fondo non perfettamente nero, ma molto vicino, per cui possiamo sicuramente lavorarci sopra per migliorarlo.

Una volta che abbiamo inserito il nostro video nel PowerPoint o nel software video editor, la prima cosa che dobbiamo fare è semplicemente ritagliare il viso in modo da non avere spazio extra con cui lavorare. Quindi selezioniamo il video del viso e poi vai su Formato e poi Ritaglia. Dopodiché, ritaglia semplicemente intorno al viso. Rendilo il più stretto possibile senza tagliare la faccia.

Ora concentriamoci sulla parte scura del nostro video del volto, che è ciò che dovremo fondere con il nero dello sfondo in modo da far scomparire le differenze. Quindi lo facciamo modificando le impostazioni di luminosità e contrasto. Per fare ciò, vai su Formato e poi su Correzioni. Quindi scorri fino alle opzioni di correzione video utilizzando la freccia nella parte inferiore del menu.

Quindi giochiamo con la luminosità e il contrasto fino a quando lo sfondo video attorno al viso diventa completamente nero.  Per quanto riguarda la luminosità, la puoi abbassare fino al -5%, per esempio. Quindi, applichiamo un contrasto di circa il 19 o il 20%. Ovviamente, tutto cambierà per il tuo video, quindi gioca con queste impostazioni fino a trovare qualcosa che funzioni per te.

Ora deselezioniamo il video (facendo clic in qualsiasi altro luogo) e sembra che i nostri bordi del video siano perfettamente integrati con lo sfondo, il che è fantastico. Rimpiccioliamo, quindi realizzeremo quattro diverse copie del video in modo da poterle vedere su ciascun lato della piramide.

Per fare ciò, avremo prima bisogno di una guida, quindi andiamo su Inserisci e forme, quindi sotto Forme di equazioni, fai clic sul segno multiplo o sulla X. Vai avanti e disegnalo in modo bello e grande. Mettiamolo al centro della diapositiva e assicuriamoci che sia quadrata. Quindi avremo solo bisogno di pareggiarlo. Rendiamolo 10 x 10 sulle impostazioni delle dimensioni.

Ora sappiamo che questo è perfettamente quadrato. Quindi dobbiamo renderlo un po’ più magro prendendo il punto giallo che si trova sulla X e regolandolo. Quindi, alla fine, lo mettiamo al centro dello schermo andando su Allinea e poi su Centro. Vai di nuovo su Allinea e scegli Medio. Ora la X dovrebbe trovarsi al centro della diapositiva e lo spazio è diviso in 4 pannelli separati con cui possiamo lavorare.

Il risultato finale dovrebbe essere simile al seguente:

Ora, basta inviare la X sul retro facendo clic destro su di essa e scegliendo Invia al retro. Possiamo quindi posizionare questo video nel primo pannello. Quando stai posizionando il video, assicurati di avere la parte che sarà rivolta verso il basso indicando la metà della X (nel nostro caso, il mento). Va bene se i bordi del video toccano la X, poiché in realtà elimineremo la X molto presto.

Successivamente, eseguiremo tre diverse copie del video (premi CTRL + D tre volte con il video selezionato) e le posizioneremo in modo che siano tutte rivolte verso l’interno. Usa il regolatore di rotazione per ruotarli – oppure puoi anche usare le impostazioni di rotazione per renderle esatte. Ecco come appare il risultato: non deve essere perfetto, ma la X ti consente di avvicinartici abbastanza.

Ora che abbiamo usato la X per allineare tutto, possiamo andare avanti ed eliminarla. Successivamente, dobbiamo sincronizzare tutti i video in modo che possano iniziare contemporaneamente. Per fare ciò, selezioniamo tutti i video facendo clic su tutti loro nel riquadro animazione a destra tenendo premuto il tasto MAIUSC. Quindi eliminiamo tutti i trigger facendo clic sui video selezionati nel riquadro animazione, quindi trascinando verso l’alto (spostando leggermente il cursore verso l’alto) e rilasciando.

I trigger sono ora rimossi. Rendi tutti i video Inizia con Precedente (o Inizia al clic) in Durata e quindi Riproduci invece di Pausa (che era l’impostazione predefinita). In pratica hai finito. Sei pronto a divertirti così com’è, se vuoi. Tuttavia, ti suggerisco di aggiungere degli effetti: ad esempio un effetto di Ingresso di tipo “Zoom” e un effetto di uscita, che in genere piacciono su tutti i video, selezionandoli, quindi andando su Aggiungi animazione e aggiungendo ciò che desideri.

Alcuni esempi di video per ologrammi 3D reperibili sul web.

Se i tuoi video hanno un suono, disattivali tutti tranne uno – altrimenti, sembrerà un coro di voci, poiché PowerPoint non può gestire la sincronizzazione di tutti e quattro i video contemporaneamente. Per migliorare la riproduzione del video (vale a dire, assicurandosi che i video vengano riprodotti insieme), suggerisco di esportare il set di 4 video in un nuovo video, quindi di reinserirlo in PowerPoint. Questo assicurerà che tutto sia sincronizzato correttamente. Puoi farlo andando su File, quindi Esporta, quindi Crea un video. Successivamente, trova il file e trascinalo nuovamente in PowerPoint.

Massimizza le dimensioni del tuo video all’interno della piramide utilizzando solo un video anziché quattro. Il video a quattro pannelli è eccezionale se lo utilizzerai davvero con un pubblico che lo guarderà da tutti i lati. Tuttavia, in una situazione in cui c’è solo un lato che verrà visto, è meglio massimizzare le dimensioni del video in modo che il pubblico possa vedere l’immagine più grande possibile.  Basta aumentare le dimensioni e testarlo con il tuo schermo per assicurarti che la testa non sia troppo grande per la piramide.

Se vuoi sembrare davvero inquietante o come un alieno o una strega, ad esempio, puoi cambiare il colore del tuo viso per essere un po’ più interessante. Per farlo, seleziona la faccia e poi vai su Formato, quindi Colore e, se voglio diventare verde, faccio clic sull’opzione verde e nera. Ora devo regolare nuovamente la luminosità delle impostazioni di contrasto per rendere nero lo sfondo del video. Rendendolo verde ha infatti cambiato le nostre impostazioni dall’ultima volta. Basta applicare meno luminosità (-9%) e più contrasto (34%), affinché la parte nera del video corrisponda al nero della diapositiva.

Un altro proiettore olografico già disponibile sul mercato.

Dunque, come hai capito, non è così difficile realizzare un proiettore di ologrammi 3D, tanto che in commercio se ne trovano già diversi. Ma i prezzi a cui vengono commercializzati sono ancora molto alti, perciò questo articolo può essere fonte di ispirazione per i maker creativi. E magari – perché no – per fondare una start-up e produrre proiettori a prezzi onesti e accessibili al grande pubblico: un proiettore 3D non dovrebbe costare più del doppio di un proiettore normale, cioè non più di 200-300 euro.